Il Bollettino del Villaggio dell’Arca Novembre Dicembre 2016

Emanuela De Vecchi 27 gennaio 2017 | Bollettini

image_pdf

Bollettino-186-Intestazione

In occasione dell’anno della cultura italiana in Kazakistan, e del 25° anniversario dell’Indipendenza del paese, è stato organizzato un concerto di musica classica dell’Orchestra Accademica Sinfonica di Stato, diretta dal Maestro Gianluigi Dettori. Il concerto, che si è tenuto presso la Filarmonica Kazaka di Stato “Zhambyl”, ha voluto rendere omaggio ai compositori italiani più rappresentativi e conosciuti e ha visto una numerosa e entusiasta partecipazione di pubblico. Prima del concerto è stato dato spazio a due associazioni locali – una era l’Arca – di presentare brevemente il proprio progetto, e più volte nell’arco della serata gli spettatori sono stati invitati a contribuire con una donazione al sostegno delle associazioni.

Elisabetta, una delle organizzatrici del concerto, durante la sua prima visita al Villaggio dell’Arca, è rimasta bene impressionata dal lavoro della nostra sartoria. E così sui due piedi è nata la proposta di fare un ordine di souvenir che la sua azienda – E-20  – avrebbe potuto utilizzare come regalo natalizio ai propri clienti. Detto, fatto. Individuato il tipo di souvenir, un segnalibro in stoffa, ci è stato chiesto di prepararne 300 in meno di un mese. Come già successo in passato, l’iniziativa ha scatenato la creatività e l’attività frenetica di tutti quanti. Tutti i momenti liberi, e le serate prima di andare a dormire erano occupate per completare il lavoro in tempo. E con grande soddisfazione di tutti, il lavoro è stato portato a termine con largo anticipo, ed Elisabetta è tornata in Italia con il suo carico di strenne natalizie, made in Arca!

segnalibro-650x212

A ognuno il suo segnalibro

Siamo ormai abituati ai cambiamenti in famiglia. E quest’anno è il turno della nostra Bayan, tra le prime ad arrivare qui al Villaggio, quando era ancora bambina, che ora si avvia verso una nuova vita che inizia con il fidanzamento ufficiale secondo le tradizioni kazake per proseguire con il matrimonio e una nuova famiglia.

bayan

Buona fortuna Bayan! Ci mancherai

Continuano anche i progetti per il risparmio energetico al Villaggio, sia per ottimizzare i costi sia per un maggiore rispetto per l’ambiente. E così anche in pieno inverno non si fermano i lavori per realizzare il cappotto isolante agli edifici e dotarli di pannelli solari.

eco-project

I lavori procedono!

Yulia, la nostra maestra di ballo, ha preparato un gruppo di bambini per un concorso di ballo a livello regionale a cui eravamo stati invitati. Nonostante il ballo da noi sia fondamentalmente legato a periodici spettacoli che si tengono all’interno del Villaggio, in qualche occasione è bello che i bambini possano misurarsi anche in manifestazione un po’ più impegnative. Complimenti a tutti per l’impegno e per il riconoscimento ottenuto.

dance-prize

Grande orgoglio per le nostre ballerine

Come ormai la pratica pluriennale insegna, le feste natalizie e di fine d’anno iniziano già a fine novembre ! Dato il numero sempre crescente di volontari, aziende, gruppi spontanei, famiglie che esprimono il desiderio di fare qualcosa per noi in occasione delle feste, siamo costretti a “spalmare” le richieste e il calendario delle iniziative lungo un periodo di oltre un mese. Nella maggior parte dei casi si tratta delle tradizionali figure di fine d’anno che intorno all’albero costruiscono uno spettacolo, una fiaba, dei giochi per animare la festa. Ma quest’anno, nella lunga lista di feste e iniziative, una è stata davvero originale. All’interno di un gruppo di amici che ha voluto fare gli auguri ai ragazzi, c’è anche chi si diletta di volo in mongolfiera. Così dalla mattina presto è arrivato il pulmino con mongolfiera al seguito, che pian piano ha iniziato a gonfiarsi. Per tutti è stata una sorpresa: qualcuno dei bambini addirittura si è spaventato davanti a questo “mostro” che aumentava di volume in maniera esagerata. Non appena tutto è stato pronto, a piccoli gruppi, tutti i presenti hanno avuto modo di provare l’ebrezza del volo. Purtroppo un discreto numero era costretto a letto da una brutta influenza. Bisognerà invitare di nuovo la mongolfiera per una questione di giustizia!

mongolfiera-1

mongolfiera-2

La magia della mongolfiera

Pur nell’agitazione e nel frastuono della preparazione e della festa per il nuovo anno, quest’anno tutto si è svolto in un tono più tranquillo rispetto agli anni passati. Una ragione è sicuramente il lavoro che si sta portando avanti con il centro di sostegno alla famiglia, di cui una parte è dedicato proprio a rieducare le famiglie che hanno perso il contatto con i loro figli, alla responsabilità e all’importanza di coltivare il rapporto con i figli. Per cui le feste sono proprio il momento in cui cerchiamo di ricostituire i nuclei familiari, perché la festa serva a offrire lo stimolo per tentare di nuovo a costruire i rapporti. L’altra ragione è che i grandi che non sono ancora partiti dal Villaggio, hanno comunque una loro vita, e le feste sono l’occasione di stare con gli amici. E infine il nutrito gruppo di piccoli che si è aggiunto ultimamente alla famiglia, non ha retto fino ai rintocchi della mezzanotte. E quindi stranamente, dopo il breve intermezzo all’aperto per guardare i fuochi d’artificio che salutavano il nuovo anno, i superstiti sono rientrati tranquillamente in casa a giocare a tombola, secondo le vecchie tradizioni.

party-1

party-2

party-3

party-4

Festa! Da novembre a gennaio!

 

Un altro anno è trascorso. Ne iniziamo uno nuovo che avrà per noi un sapore particolare. 20 anni dall’inizio della nostra storia. Una ragione in più per ricordare con affetto e gratitudine le tante, tantissime persone che in tutti questi anni hanno contribuito a cambiare la vita di tanti bambini e ragazzi che, per strade diverse, sono arrivati a bussare alla nostra porta. Da chi ha lavorato in prima linea con dedizione e in mezzo a tante difficoltà, da chi a distanza si è dato da fare per creare le condizioni perché la vita potesse scorrere tranquilla al Villaggio dell’Arca, ai tanti amici che sono stati vicini nelle forme più diverse perché questa strana famiglia potesse assomigliare almeno un po’ a una famiglia vera.

smiling-guys

Grazie a tutti. E come ripetiamo spesso, gli occhi sorridenti dei nostri bambini, siano il grazie più vero e sincero a tutti voi.

 

Il Villaggio dell’Arca – Anno XVII – n° 186 – Novembre Dicembre 2016

zoccolo-bollettino-ita

 

 

Bollettino dell’Arca

Iscriviti per ricevere il bollettino mensile

Mi iscrivo! Iscrivendoti accetti l'Informativa sulla privacy
Privacy Policy

Ark’s newsletter

Subscribe to our monthly newsletter

Subscribe me! Privacy policy agreement
Privacy Policy
Cookie policy