La struttura del Villaggio

Collocato ai piedi della catena montuosa dello Tyan Shan (con cime che sfiorano i cinquemila metri) il Villaggio dell’Arca occupa un territorio di quasi 6 ettari, che in epoca sovietica ospitava una colonia estiva per i giovani “pionieri”, chiusa e abbandonata nel 1989. Ben poco, e in condizioni davvero misere, quel che rimaneva della fiorente colonia, quando nel giugno del 2000 l’Arca ha aperto i suoi battenti, dando inizio alle proprie attività.


Le case
Il Villaggio dell'Arca
La scuola

Il villaggio è oggi composto da:

  • cinque edifici, ciascuno di 250 m² circa, lecase” per ospitare i bambini. Comprendono camere, bagni e locale comune soggiorno/gioco;
  • un edificio utilizzato per mensa e cucina centralizzata;
  • una foresteria che viene utilizzata dagli ospiti, prevalentemente italiani, che prestano la loro opera di volontariato al villaggio nel campo medico, assistenziale, tecnico ed educativo;
  • un centro polifunzionale che comprende un edificio adibito ad attività educativo-scolastica e uno riservato al centro medico con la presenza di un pediatra e di 2 infermiere locali, una logopedista e uno psicologo. A questi si è aggiunto recentemente l’ambulatorio dentistico e radiologico, con la presenza di una dentista, assistita da un’infermiera. L’ambulatorio fisioterapico, con palestra dedicata, opera attività orientate principalmente ai bambini con paralisi cerebrali infantili, a tutt’oggi legato alla presenza di volontari provenienti dall’Italia;
  • un edificio con la nuova palestra per attività sportive-ricreative e con i laboratori di sartoria e di ceramica per attività di formazione professionale.
Il Villaggio dell'Arca
La foresteria
Il Villaggio dell'Arca
Il parco giochi

La palestra

Lavori di sartoria

Attualmente il Villaggio ospita circa 70 bambini, orfani o con famiglie a rischio alle spalle, di cui circa una trentina con handicap sia fisici che mentali. Una decina di questi bambini frequenta il Villaggio solo durante il giorno, per terapia e attività educative, oltre che per socializzare con gli altri bambini, e rientra a casa in serata. Infine, sempre legato alla presenza di specialisti dall’Italia, c’è un gruppo di piccoli pazienti che frequentano il centro medico per il servizio di fisioterapia.

Dal 2000, anno dell’apertura ufficiale del Villaggio dell’Arca, molte furono le opere, finanziate dall’Italia, di restauro e ampliamento. Ogni opera di ristrutturazione è un progetto, che si realizza grazie agli interventi dei nostri Partner, le aziende amiche dell’Arca, o da gruppi di privati che danno il loro contributo per un obiettivo comune.
Vengono tuttora progettate nuove opere di miglioria e realizzate man mano che aumentano e cambiano le esigenze della vita al Villaggio.

Il Villaggio dell'Arca
Ghiacciaia
Il Villaggio dell'Arca
Generatore

Nel 2005, fu costruita la “ghiacciaia”, edificio sotterraneo costruito per mantenere le provviste alimentari.

Nel 2006, l’istallazione di un generatore di corrente che permette la completa autonomia durante le sospensioni di corrente piuttosto frequenti nel periodo invernale, causando inevitabili blocchi delle centrali termiche lasciando il villaggio al freddo: e d’inverno le temperature arrivano anche a meno 25!

Nel 2007 la costruzione di un pozzo che permette la completa autonomia specialmente durante le stagioni calde, quando la mancanza d’acqua era sempre più frequente e continua.

Dal 2007 ad oggi, la riqualificazione di alcuni ambienti con la realizzazione, all’interno del centro medico, dell’ambulatorio dentistico e radiologico, dell’ambulatorio fisioterapico, aperti entrambi anche a pazienti esterni.

Il Villaggio dell'Arca
Il laboratorio dentistico
Il Villaggio dell'Arca
Il laboratorio radiologico

Bollettino dell’Arca

Iscriviti per ricevere il bollettino mensile

Mi iscrivo! Iscrivendoti accetti l'Informativa sulla privacy
Privacy Policy

Ark’s newsletter

Subscribe to our monthly newsletter

Subscribe me! Privacy policy agreement
Privacy Policy
Cookie policy